Lallafly

Far pace e prendersi cura della cicatrice da parto cesareo, significa far pace con la nascita e questo ha un beneficio su più piani, fisici, emotivi, energetici e anche sulla relazione con il proprio figlio.

Una cicatrice è un segno sul corpo derivato da un ferita. Una ferita che ha lasciato il segno. Una ferita in questo caso particolare, perché è stata la porta di ingresso alla vita di tuo figlio.

E’ quindi una zona che può avere in sé memorizzati ricordi cellulari molteplici e che può smuovere vissuti emotivi contrastanti.

Indipendentemente da quando è avvenuta, è sempre il momento giusto per iniziare a prendersene cura e portare nuova coscienza in un tessuto, la pelle, che ha bisogno di essere re-informata.

Far pace con la ferita, prendersi cura della cicatrice, significa far pace con la nascita e questo ha un beneficio su più piani, fisici, emotivi, energetici e anche sulla relazione con il proprio figlio.

Questo e molto altro è ciò che troverai in questo percorso multimediale, che puoi fruire direttamente da casa tua seguendo i tuoi tempi.

Questo per-corso, che può essere fruito a sè stante, fa parte di un per-corso più ampio dedicato interamente al processo di guarigione dopo un parto cesareo: Ciao cesareo: lascia andare la ferita nel tuo cuore.

Chi ti accompagnerà
 
a cura di
Katia Micheletti

Milanese di nascita ma culturalmente cittadina del mondo, unisco l’efficacia e la tensione al risultato all’attenzione e all’ascolto delle persone che incontro.
Ho lavorato per anni nel settore bancario in varie aree, direzione | marketing | vendita, sempre tesa a superare gli obiettivi.
Poi…la nascita del primo figlio, che non rispecchia in nulla le mie aspettative: un cesareo inaspettato, un allattamento difficoltoso...mi manca un manuale d’istruzioni e inizio la mia ricerca nel trovare soluzioni nuove.
Non mi accontento delle risposte che mi vengono date, mio figlio mi dice cose diverse e io decido di mettermi in ascolto di mio figlio, supportata da mio marito. Inizia un percorso differente, fatto di studio, di ricerca e conoscenze, mi riempio di gratitudine per quel figlio che ha generato il nostro cambiamento.
Per il secondo figlio sono preparata e so cosa voglio per lui, per noi. Gestazione rilassata, parto naturale, allattamento, piccole attenzioni per grandi soddisfazioni.
Progressivamente scopro che non sono la sola a volere un percorso differente e progressivamente restituisco ad altre persone, altre mamme, altri bimbi, altre famiglie, quello che era stato importante e bello per me.
Abbandono la mia divisa di bancaria, che ormai non mi appartiene più e, passando attraverso magnifiche e arricchenti esperienze di consulente volontaria per l’allattamento, del portare, di danza in gravidanza, corsi di accompagnamento alla nascita, svezzamento guidato dal bambino e cure per mamma e bebè, divento Consulente Professionale in allattamento materno IBCLC, titolo internazionale che ho acquisito dopo tante ore di consulenze e formazione medico scientifica, superando un esame specifico erogato in tutto il mondo e che dovrò ricertificare periodicamente.

 

Simona Vanetti

Avevo proprio voglia di arrivare! Pensa che nemmeno la spirale, nonostante il circa 98% di sicurezza, è riuscita a interrompere l’incontro fra quello spermatozoo e quell’ovulo così speciali.
L’incontro fra i miei genitori è avvenuto a Roma. E quale altro posto poteva essere? Mettendo Roma allo specchio o leggendola al contrario altro non è che Amor.
Simona al contrario è Anomis, senza nome, ed è quello spazio di infinita creazione in cui amo ogni tanto andare e condurre le persone per rigenerarsi e dove so essere tutto possibile.

 Da piccola disegnavo riccioli e spirali sui libri di psicologia di mio papà e sulle poltrone. Da grande sono divenuta psicologa. La parola psicologia deriva dal greco psyché che significa anima, spirito. Di questi temi da sempre amo occuparmi assieme alle persone che da anni mi scelgono per il loro cammino di consapevolezza.
Per anni sono cresciuta nella stessa città, vivendo nello stesso quartiere, frequentando le stesse persone, sposandomi con lo stesso uomo che ho conosciuto da bambina. Poi mio padre è morto e tutto si è scombinato.
Se ne è andato il giorno di Natale lasciandomi il dono più grande: una nova me. Tutta da ricomporre, da ritrovare e da ricreare. E così ho ricominciato affrontando tutto ciò che per anni avevo messo da parte.
E rinascendo come artista.
Allo stato attuale ho alle spalle mostre e collaborazioni con artisti eclettici e meravigliosi, un nullimonio (l’annullamento del precedente matrimonio), la consapevolezza di ciò che voglio, amicizie antiche e nuove e il grande onore di lavorare con gruppi e persone che scelgono lo stato di presenza nella vita di tutti i giorni.
Dopo le opere d’arte, ho voluto dedicarmi a quella che per ora considero la più grande opera: la mia nuova famiglia. Dall’unione con l’uomo che amo sono nati i nostri figli italo-canadesi.
Sono nati entrambi, a meno di un anno di distanza l’uno dall’altro, con parto in casa e lotus birth.
Questo anche grazie al sostegno e alle conoscenze apprese dalle donne che sono divenute madri prima di me. Due delle quali sono ora mie socie. Questi parti sono stati per me nuove partenze per una nuova me stessa e per una genitorialità in continuo ascolto di quelle che sono le perle e i frutti che la vita in famiglia porta.
Ascoltando la storia di vita di molte persone e prendendo coscienza della mia storia, è per me chiaro quanto tutto ciò che accade nella vita di un’anima poco prima di nascere e nei primi anni di vita con le persone più significative, gettano le fondamenta per tutto ciò che c’è dopo.

Recensioni del per-corso

N.A

Valutazione
  • 1 stars0
  • 2 stars0
  • 3 stars0
  • 4 stars0
  • 5 stars0

Non ci sono recensioni per questo per-corso

©2016 Lallafly S.r.l. Via F.lli Rosselli 6 - 20900 Trezzano (MI) P.IVA IT09241630962 - C.F. 09241630962 - N. REA 2078609 - Privacy